Advergaming

Quasi 15 anni fa si cominciò a parlare di Advergaming. Questo termine, nato come combinazione tra le parole inglesi Advertising e Gaming, si usa per fare riferimento a quelle tecniche pubblicitarie che consistono nell’utilizzo dei videogiochi per promuovere un determinato prodotto o servizio.

È possibile posizionarlo all’interno del marketing di contenuti in quanto fornisce un contenuto di valore (il gioco) e, allo stesso tempo, permette all’azienda di lanciare il suo messaggio di modo da veicolare il proprio marchio ed ottenere visite ad un sito web. I vantaggi non finiscono qui. Si tratta, infatti, di una forma non invasiva di pubblicità poiché l’utente, mentre gioca, acquisisce la consapevolezza del marchio.

L’Advergaming funziona?

Vari studi dimostrano che i giocatori di videogiochi, sono soliti ricordarsi meglio un marchio che appare durante le partite, piuttosto che i telespettatori di un determinato programma o film. Il possibile motivo di questo è che i giocatori sono molto più attenti.

adver2

Condividi su: