Piccole aziende e Social Media Strategy

Facebook non è cosa di tutti. Tempo fa ero del parere che non tutte le imprese avessero necessariamente bisogno di una pagina facebook: alcuni potrebbero dire che sono un folle a dire questo ma io resto di questa convinzione.

Avete mai notato alcune pagine facebook in particolare di imprese commerciali che sono trascurate e pessochè inutili? Bene, se questa è la fine che devono fare perchè le aprite?

Tenete conto che i “mi piace” della pagina contano relativamente:

“se tu crei dei contenuti anche sporadicamente e questi non attraggono l’attenzione dei bei utenti che hanno cliccato “Like” sulla pagina, allora inizia a porti delle domande”

Sicuramente c’è qualcosa che non va, ipotizziamo:

Ho sbagliato target?

Creo una pagina per sponsorizzare eventi di un PUB e l’80% dei like è rappresentato da uomini e donne dai 50 in su: secondo me dovresti puntare su un’altra fascia di età.

Come impagino i miei contenuti?

Cio’ che sponsorizzi non è accompagnato da una grafica accattivante e moderna: affidati a un professionista, stabilite degli standard da seguire ogni qual volta pubblicate contenuti.

Una pagina facebook ha senso per le grandi aziende, la’ dove la comunicazione, il rimanere in contatto con i clienti è importante.

Difatti una pagina facebook puo’ essere un valido strumento per fornire supporto. E’ stata anche stilata una mappa standard da seguire per rispondere “bene” ai clienti non pienamente soddisfatti. Vediamo come fare:

  1. Ringraziate l’utente per aver interagito con voi. (es. Grazie per averci prontamente contattato)
  2. Fornite contatti ufficiali come una Mail ( le conversazioni via chat o social non sono sempre registrate e rischiate di non avere eventuali “prove” che non guastano mai).
  3. Aggiungete frasi standard come “saremo felici di aiutarti a risolvere questi problemi” “inviaci una mail con ulteriori dettagli, risolveremo immediatamente il problema”
  4. Trovate soluzioni temporanee e linkate le FAQ (frequently asked question)
  5. Rimanete in contatto con il cliente anche dopo la soluzione del problema presentatosi.

Potrete anche avere a che fare con commenti costruttivi e critici che non guastano mai. Rispondete sempre e in modo personale, mai prepararsi frasi fatte da inviare con un banale copia e incolla, perderete la vostra credibilità. E’ statisticamente provato che non potete soddisfare tutti, ci sarà sempre qualcuno più esigente di un’altro ma con la giusta risposta che puo’ essere “ ci stiamo già adoperando a migliorare questo aspetto / servizio” placherete anche gli animi più focosi.

Facebook non è uno strumento facile da utilizzare, oltre che a capire le impostazioni dovete fare pratica nel comunicare. Essendo solo parole, i fraintendimenti sono dietro l’angolo: mancano i CUES come dicono gli inglesi, indizi come la gestualità, il tono della voce , l’espressione facciale che rendono il messaggio più chiaro nel suo significato.

Il concetto è se dovete utilizzare questa piattaforma, capite prima come sfruttarla e se potete puntare su altri strumenti, perchè anche se facebook non fa per la tua attività, cio’ non significa che devi rinunciare a pianificare strategie social.

Ci sono delle valide alternative come twitter e linkedin molto più specifiche.

Twitter secondo me è un vero social network. Poco spam e più contenuti validi, è un ottimo modo per diffondere notizie e scambiare opinioni, i giochetti lasciamoli a facebook.

Linkedin è uno strumento per i professionisti. Ogni impiegato di una certa rilevanza (manager) deve avere un proprio profilo su questa piattaforma in modo da dare un punto di riferimento ufficiale a utenti e futuri investitori / partner.

Grazie  alla creazione di appositi gruppi potrete inoltre scambiare opinioni riguardante lo stesso business.

Ora avete delle idee in più di prima, una panoramica anche se non completa, almeno migliore per prendere la giusta decisione per il successo del vostro business.

Condividi su:
Articoli Raccomandati

Aggiungi un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *